Chilometro zero, produttori e consumatori mai stati così vicini

Sapevate che, in media, un pasto può percorrere più di 1900 km prima di arrivare sulla vostra tavola? Se calcoliamo che, un camion semirimorchio percorre circa 2 km con un litro di gasolio, allora il vostro risotto ai funghi porcini che mangerete oggi a pranzo, sarà costato qualcosa come 950 litri di gasolio in più nell’aria. E’ vero che, il camion non viaggia solo per un piatto di riso, ma fortunatamente ottimizza il carico. Dall’altro lato però, le strade sono sempre più trafficate da mezzi pesanti che trasportano merci (lasciamo stare le automobili). Tutto questo, se visto su scala nazionale fa preoccupare. Ma se allarghiamo orizzonti e fantasia e proviamo ad proiettare il tutto su scala mondiale, i numeri che usciranno saranno spaventosi. Non a caso le guerre moderne hanno come scopo finale, la conquista di importanti giacimenti petroliferi.

Ma per fortuna, abbiamo ancora la possibilità di scegliere. E di pensare. Pensare che, comprare le zucchine direttamente dal produttore sotto casa invece che al supermercato, significa non entrare a far parte di quel circolo vizioso e inquinante che spesso ignoriamo. Significa mangiare un cibo che, con tutta probabilità, è più sano di quello che percorre 1900 km prima di arrivare nelle nostre case. Significa imparare il significato del termine “Km 0“: comprare frutta, verdura e in generale cibo, direttamente dal produttore locale.

E’ il consumatore finale a trarne vantaggio: sicurezza alimentare, qualità, sostegno dell’economia locale, riduzione dell’inquinamento.

Proprio qualche giorno fa, Alemanno, sindaco di Roma, ha dichiarato di aver firmato una proposta di legge a favore dello sviluppo dell’agricoltura a chilometro zero.

Ma siamo ancora lontani per poter dire di aver invertito la rotta. Ci sono ancora un sacco di persone disposte a non pensare, a non fare caso a cosa succede in questi 1900 km di tragitto, pur di comperare il kg di mele in offerta ed avere diritto ai bollini sconto.

Share

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Curiosità e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Chilometro zero, produttori e consumatori mai stati così vicini

  1. Pingback: Tweets that mention Chilometro zero, produttori e consumatori mai stati così vicini | News for an easy web -- Topsy.com

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...